Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2015

Provocazione, ma mica tanto...

Dovrebbero obbligare Mark Zuckerberg a inserire nella pagina di accesso a Facebook un banner per avvisare che un' attività intensa del Social nuoce gravemente alla salute. Potrebbe pensarci il Ministero della Salute italiano a obbligarlo,  proponendo una iniziativa simile e bruciando sul tempo gli altri Stati. Non è compito loro tutelare la salute dei cittadini?
Come si fa con le sigarette e tra poco forse lo troveremo scritto anche sulla carne rossa, direttamente sulle bistecche.

 Avete sentito cosa ha detto l'Organizzazione Mondiale della Sanità sulla carne rossa? Ma non lo sapevamo già che mangiare tanta carne fa male. Una attenta alimentazione produce persone meno obese e riduce il rischio di molte malattie.
 Quindi ben venga un annuncio simile anche se sarà strumentalizzato dai carnivori, da chi vende carne e da chi non la mangia.  E tra qualche settimana finirà nel dimenticatoio .

 Ma per ritornare ai nostri social network, secondo me a una certa età si dovrebbe smett…

Non fate i moralisti su SanRemo

Sulla vicenda di SanRemo, non il Santo la città ligure, non c'è da stupirsi e nemmeno indignarsi, anzi non si deve fare nemmeno i moralisti. Perchè? Lo scopriremo tra poco. Il moralista è una professione molto diffusa sul web ai giorni nostri. Ma si sa il web è bello perchè avariato.

 Ancora una volta, ebbene si un altro caso di dipendenti pubblici presi con le mani nella marmellata, che timbravano il cartellino e poi invece di andare a lavorare andavano a farsi i fatti loro. Fa quasi tenerezza quel tale che timbrava in mutande, che scendeva dalla sua abitazione vicina al posto di lavoro, che sarà ricordato per sempre così.
Oppure il vigile che timbrava e invece di andare a dirigere il traffico preferiva andare a farsi un giro in mare con la canoa, dove c'è meno traffico. Anche lui sarà ricordato come il vigile della canoa, sempre meglio che in mutande.
 O quella mamma che dipendente pubblico  manda la figlia al suo posto a timbrare decine di cartellini. Anche se pare che l…