Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2009

Tanti i problemi risolti dall'attuale governo, ma altri ne stanno arrivando

In quasi un anno e mezzo di governo Berlusconi, l'attuale governo si è trovato di fronte, oltre alla crisi economica, a tanti problemi. Molti sono stati risolti ma altri stanno per arrivare.
Nonostante gran parte dei problemi di oggi siano stati ereditati dal precedente governo, il governo Prodi, che a sua volta ha ereditato i problemi dal precedente governo, governo Berlusconi, che a sua volta ha ereditato i problemi dal precedente governo, governo Prodi, che a sua volta ha ereditato i problemi dal precedente governo, il primo governo Berlusconi durato qualche mese, poi diventato governo tecnico, che a sua volta ha ereditato i problemi dal precedente governo e così via a scarica barile, come insegnava qualcuno tanto tanto tempo fa...
Tante le cose fatte ed i problemi risolti dall'attuale governo Berlusconi, come...come...beh adesso non mi viene in mente nulla, anzi il Lodo Alfano, lo scudo fiscale, la sicurezza con le ronde invisibili, ma poi c'è anche il reato di clande…

L'incontro dei papi

Alla fine il premier è riuscito ad incontrare il Santo Padre, i due si sono incontrati all'aeroporto di Ciampino, il premier arrivava dal G20 partito con trenta minuti di anticipo per incontrare il Papa.
Il Papa partiva per Praga, erano mesi che si parlava di un incontro che puntualmente veniva rimandato.
Ma prima di stringere la mano al Pontefice il premier ha passato 15 minuti con il segretario di stato vaticano cardinale Tarcisio Bertone, 15 minuti per chiedere il perdono, purificarsi, svuotare l'anima e confessare i peccati, recitare le preghiere per il perdono, per incontrare il Papa candito, pulito, senza i peccati perché cancellati dalle preghiere.
L'incontro è durato circa un paio di minuti giusto per scattare una foto da dare in pasto a tv e giornali, in modo che i cronisti possano narrare l'evento per spiegare agli italiani che tra Berlusconi ed il Vaticano va tutto bene, nonostante i respingimenti degli immigrati, il caso Boffo e le escort.

Il premier allupato da Michelle

Da notare l'espressione di Barack mentre il premier rivolge una delle sue solite carinerie, che normalmente rivolge alle donne, alla moglie Michelle. Incontro tra il premier e i coniugi Obama avvenuto ieri al G20.

I Tremonti bond non piacciono alle banche

Le banche italiane non hanno proprio voglia di sottoscrivere i Tremonti bond, obbligazioni che prendono il nome dal ministro dell'economia Giulio Tremonti, create per salvare il sistema bancario italiano, e preferiscono chiedere soldi ai loro azionisti tramite aumento di capitale per migliorare il coefficiente patrimoniale, e passare giornate negative in borsa mettendo il loro capitale sociale a dura prova tra le mani degli speculatori ribassisti che non vedono l'ora di prendere a legnate il settore bancario, durante le giornate di incertezza create dai dirigenti bancari superpagati per decidere cosa fare, se partire con un mega aumento di capitale o sottoscrivere i Tremonti bond, con il rischio di ritrovarsi a prendere decisioni importanti in compagnia di qualche politico della maggioranza .
Alla faccia di chi dice che per il sistema bancario nazionale il peggio è passato .

Mancano pochi giorni all'inizio del programma di Santaro ed è già un bel travaglio

Ma perché Santoro si va a cercare tutti sti casini. E una volta protesta perché non gli mandano in onda gli spot di Annozero, poi protesta perché a tre giorni dall'inizio del suo programma gli manca la troupe e poi perché manca il contratto di Travaglio.
Santoro prenda esempio da Vespa e Fede, sempre servili con il loro padrone.

Perché sono diminuiti i consumi?

Tra le tante cose deliranti uscite dalla bocca del ministro tascabile mi piace registrare questa frase: "perché sono diminuiti i consumi? Per la paura".
I consumi sono diminuiti non per paura ma perché gli italiani non hanno un euro da spendere, mentre i ricconi come lui, che hanno già tutto, e il suo stipendio non si è ridotto come per l'operaio per colpa della cassa integrazione, i soldi non li tirano fuori. Per questo in Italia i consumi calano o forse perché le bollette di luce, gas e acqua portano via una bella fetta dello stipendio, senza contare le spese per il mutuo.

Solo nel 2007 Studio Aperto deliziava la platea dei suoi telespettatori, nel tg delle 12:30 ed in quello della sera alle 18:30 (tg è un modo di dire), con immagini dove persone raccattavano la verdura tra i rifiuti lasciati dagli ambulanti alla fine del mercato, o mandava in onda servizi con immagini di persone che si mettevano in coda per avere un pasto gratis, perché con il loro stipendio o pension…

Quel pantano chiamato Afghanistan

Ma fa comodo a tutti chiamarla missione di pace, la pace è bella ha i colori dell'arcobaleno è sempre meglio della parola guerra, ricorda morte, sangue, dolore.
Solo che ogni tanto arrivano notizie che ci toccano da vicino, perché gli altri quelli che combattano affianco ai nostri sono di un'altra bandiera, allora si accendono le luci e l'opinione pubblica si interroga se è giusto o sbagliato lasciare i soldati italiani in quel pantano. "Portiamoli via subito", dice qualcuno. Ma come è dal 2001 che quasi 1400 soldati di 30 e passa nazioni hanno pagato con la vita e tu esci solo ora con i tuoi strilli di tromba. Poi ci si domanda: ma come non era una missione di pace?
Allora si tira fuori la storia della democrazia, ma Hamid Karzai ti fa fesso falsificando i voti elettorali. E cerchi un'altra scusa, la classica arrampicata sugli specchi per non dire che ormai è diventato un pantano, come per i russi tanti anni fa.
Purtroppo in questi anni abbiamo già vissuto que…

Povera Italia, la soap che va in onda tutti i giorni sui principali network mondiali (il riassunto delle puntate precedenti)

Gianfranco Fini di giorno lavora alla Camera, alla sera frequenta le scuole serali per diventare un giorno premier e sostituire l'attuale primo ministro.
Silvio il premier, quello di oggi, colui che comanda tutta la quadriglia burattini compresi, anche gli spettatori, non vuole farsi fare le scarpe da Gianfranco, così commissiona ad un suo amico giornalaio, Vittorio, degli articoli per infangare Gianfranco. Come a suo tempo per il direttore dell'Avvenire.
Si narra di una vecchia vicenda di quasi un decennio fa, pare che alcuni amici di Gianfranco organizzarono vicino alla Camera una festa a luci rotte.
Che ricordano tante le feste organizzate dal premier.
A difendere Gianfranco arriva il suo amico di fiducia Italo Bocchino che minaccia di uscire dalla grande quadriglia insieme ad altri 50 amici.
Umberto Bossi che si sente in disparte, nessuno parla più di lui e vuole riconquistare le prime pagine dei giornali, per attirare l'attenzione prima minaccia di far cadere la quadrigl…

Sono quasi due anni

Sono passati quasi due anni da quando ho aperto questo blog. "E non ce n'era proprio bisogno", dirà chi sta leggendo le prime righe di questo post.
A quei tempi non sapevo nemmeno cosa fosse un blog, un social network, ignoravo la loro esistenza.
Ignoravo l'esistenza di piattaforme come Blogger, di Splinder di Wordpress, ma piano piano ho imparato a conoscerli.
Per non parlare di Facebook, anche se oggi un po' i social network mi annoiano.
E' sono quasi due anni che dedico una parte del mio tempo libero per aggiornare questo spazio virtuale, più per per divertimento, per gioco, per staccare la spina dal mondo reale.
Quando ho aperto questo spazio sono partito senza un progetto, senza una metà.
Forse avrei dovuto progettare prima di aprire il blog, ma il divertimento sarebbe mancato.
Forse avrei potuto impegnare meglio il mio tempo per scrivere articoli meno futili, anche perché in questi due anni ne ho scritte di cazzate, ma mi sono divertito un sacco.
Avrei dovuto d…

Silvio Berlusconi e i rapporti con la Chiesa

Questa mattina Silvio Berlusconi è intervenuto tramite collegamento telefonico nella trasmissione di Belpietro su canale 5 ed ha ribadito nuovamente il concetto tra il Governo e la Chiesa i rapporti sono protetti, ehm... eccellenti.
Sono talmente ottimi che dopo aver annunciato una sua presenza alla Perdonanza sia rimasto a casa, al suo posto a l'Aquila è andato Gianni Letta.
Mentre nei giorni scorsi avevano annunciato un incontro, che doveva esserci ieri, tra Silvio Berlusconi e il Papa a Viterbo chiamata la città dei Papi, ottima location per un incontro tra papi, ma ancora una volta si è presentato al posto del premier Gianni Letta.
Ma scherzi a parte se i rapporti tra si dice il Governo ma si legge Silvio Berlusconi e il Vaticano sono eccellenti, perché ricordarlo ogni giorno? Ormai non passa giorno che sui giornali o nei tg venga registrata qualche dichiarazione di Silvio Berlusconi che ci ricorda che i suoi rapporti con la Chiesa sono ottimi.
Per non parlare dell'incontro or…

Gratta e vinci un posto di lavoro??

La prima volta che ho sentito la notizia sparata dalla radio di Stato, ripresa dai tg nazionali e regionali ho pensato: "questi vogliono farsi solo pubblicità".
Poi ho controllato, ho letto degli articoli, ho approfondito l'argomento su internet, ho risentito la notizia in tv, poco fa il tg regionale del Piemonte ha mandato in onda un servizio ed il mio pensiero non è cambiato, vogliono farsi solo pubblicità.
Si possono vincere 10 posti di lavoro a tempo determinato con il gratta e vinci, il premio è messo in palio da una catena di supermercati per festeggiare il loro 30° anno, pare che questi supermercati che prima di oggi non conoscevo hanno punti vendita in Piemonte e in Lombardia.
Quindi, si va in uno di questi supermercati di questa catena, si fa la spesa e quando si raggiungono 30 euri viene dato un gratta e vinci, si gratta e si possono vincere dei premi, si scrivono i propri dati nel retro del gratta e vinci, si infila in un contenitore, fra un mese vengono est…

Mercati finanziari, il punto di vista di utonto

I mercati finanziari hanno iniziato a ritracciare, dai minimi registrati nei mesi scorsi mi sembra che siano risaliti di quasi il 60%, quindi mi sembra giusto una presa di benefico, poi, si dice che settembre e ottobre siano mesi statisticamente negativi per i mercati finanziari.
La mancanza di tempo nell'effettuare test statistici sulle serie storiche degli indici delle borse mi induce a pensare che ci sia qualcosa di vero.
In più quest'anno, oltre ai rischi di nuovi fallimenti di banche, di economia che va a rilento, di aumento della disoccupazione, debito degli stati in aumento si deve aggiungere la nuova influenza, il virus A/H1N1, dove le industrie farmaceutiche stanno lavorando per il vaccino.
Ecco forse le azione di aziende farmaceutiche potrebbero avere altri rialzi nei prossimi mesi, visto che il consumo di farmaci e il costo dei farmaci non mi sembra che abbiano avuto battute di arresto come negli altri settori.
Attenzione anche ad un risveglio dell'inflazione, anco…

In quale banca portereste i vostri risparmi?

Se una persona per motivi di lavoro o di studio deve vivere per qualche tempo negli Stati Uniti d'America quale banca sceglierebbe per depositare i soldini per vivere giornalmente?
La banca di destra o di sinistra?



O forse è meglio utilizzare carte prepagate, magari ricaricate dall'Italia tramite un conto on line.
Naturalmente la battuta è copiata da un telefilm americano che ho visto domenica mattina alle prime luci dell'alba su Rai due, o forse era sabato, dove una ragazza nascondeva i guadagni del lavoro in ogni angolo della casa, ehm... e del corpo, pur di non portarli in banca.
Poi dopo un consiglio di un'amica la ragazza decide di portare i soldi in banca ma la difficile scelta ricade su un maialino rosa ed uno bianco.
Battuta molto attuale visto che i fallimenti delle banche americane continuano, solo nel fine settimana appena passato ne sono fallite altre 3.
E pensare che se non fallivano non sapevo nemmeno della loro esistenza.
Così salgono 84 il numero di banche f…