Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2007

Giocare in Borsa, ma non èu n gioco

La facilità di acquistare e vendere azioni. Se nel tempo è diventato facilissimo acquistare e vendere strumenti finanziari non è altrettanto facile trarre profitto da questa attività. Il principale motivo è la scarsa disponibilità economiche di chi si avvicina ai mercati finanziari. Il secondo l'alta volatilità che può portare rapidamente profitti e perdite. Il principiante prima di iniziare questa attività dovrebbe imparare a conoscere lo strumento che andrà ad utilizzare, calcolare i rischi, i costi, e quale strategia adottare. Il web è pieno di documenti che insegnano a come calcolare il rischio e come gestire un portafoglio azionario e obbligazionario. Come ad esempio sui siti delle varie università italiane, dove si possono scaricare gratuitamente dispense. Poi esistono le librerie online dove è possibile acquistare libri come gli e-book. Attenzione quando scegliete i libri perchè non è tutto oro quello che luccica.
Cosa devi sapere prima di fare trading online. Per poter

Addio bail-out arriva il bail-in

Anche il conto corrente rischia di essere rischioso, questo per colpa delle nuove regole sul salvataggi bancari entrate in vigore il 1 gennaio 2016. Queste regole introducono il bail-in, che andrà sostituire il bail-out. In pratica in caso una banca sia in difficoltà non potrà essere salvata con denaro pubblico, bail-out, come è successo in Europa fino a metà 2015. Si vuole evitare che i costi del fallimento di una banca privata ricadano sui contribuenti europei. Il concetto è giusto perchè io contribuente devo pagare per i danni causati da un banchiere che per colpa della sua cattiva condotta a portato in dissesto la banca che gestiva?
Addio bail-out, arriva il bail-in. Cosi facendo tutti i costi saranno a carico dei privati, bail-in, come azionisti, in caso non bastasse il loro contributo toccherà pagare anche agli obbligazionisti delle subordinate. Un particolare tipo di obbligazione tra le più rischiose che possono essere convertite in azioni, nel peggiore dei casi possono ess…

Cosa sono le carte prepagate

Anche in Italia sono arrivate le carte prepagate strumento di moneta elettronica che consente di pagare gli acquisti sia nei negozi, ma anche online. Sono simili alle carte di credito, solo che non sono agganciate al conto corrente e per essere utilizzate prima devono essere ricaricate. La ricarica diventa il saldo disponibile e quindi spendibile. Una volta esaurito il credito per utilizzarla deve essere ricaricata. Si può ricaricare fino alla scadenza e l'importo massimo che la carta può contenere si chiama plafond. Postepay è la più diffusa. Il principale operatore di mercato è Poste Italiane con la Postepay, ma anche le banche hanno iniziato a emettere questo strumento di moneta elettronica diffuso in tutta europa. solo che la differenza tra noi e nel resto d'Europa sta nel fatto che gli altri le utilizzano per pagare l'autobus o il parcheggio dell'auto, per il resto utilizzano le carte di credito, molto più diffuse. Da noi, invece, vengono utilizzate in sostituzi…